martes, 4 de marzo de 2008

Ho voglia di te- Gabriele Tononi





La semplicità con cui ti ho trovato
è stata un mistero
Due anni fuori perso nei pensieri
in un altro emisfero
Sorridi dolcemente guardi avanti
è tutto come un incanto
Non ci credo che io possa star con te
E penso intanto Che
io ho voglia di te non capisco
perchè non c’è niente da dire
io ho voglia di te non capisco
perchè non c’è niente da fare



I ricordi non son più un problema
io mi lascio andare
sfreccio via nella città
con te che ti fai tanto amare
io ho voglia di te non capisco
perchè non c’è niente da dire
io ho voglia di te non capisco
perchè non c’è niente da fare



Incontro lui che mi ha lasciato dentro
un vuoto così immenso
Il bello è che non mi fa più effetto starle così accanto
Perché…perché…perché…



io ho voglia di te non capisco
perchè non c’è niente da dire
io ho voglia di te non capisco
perchè non c’è niente da fare



HO VOGLIA DI TE!!!
HO VOGLIA DI TE!!!
HO VOGLIA DI TE!!!




1 comentario:

martin rasho dijo...

No se se utiliza acá, pero se entendió jaja. El texto habla de mí, pero no estoy enamorado. Es raro de explicar, en cierto punto porque yo soy digamos algo "raro" jaja.
En fin, agregué tu mail, así que hablaremos quizás más fluído pronto, o quizás no, jaja nunca se sabe.
Un beso patri


martin, ahora un poquito más cerca